443.

di Valeria

– buongiorno, sono il sig. Ferrari, posso parlare con la signora Mercedes?
– guardi, la signora va di fretta.
– non c’è problema, io sono velocissimo.

Annunci