355.

di Valeria

– ho sempre pensato tu fossi l’oggetto del mio desiderio.
– non è più così?
– adesso ho capito che sei solo il mediatore.
– mi reputerai un ostacolo e mi odierai, dunque.
– no, perchè il tuo essere è buono.

Annunci