Dialoghi Surreali con uno gnomo beffardo

106.

– sono stata fregata.
– il tempo vola.
– la fregata vola.

105.

– chi è la persona più importante per te?
– me. e per te?
– pure.

104.

– qual è il modo per possedere una persona?
– l’usucapione.

103.

– sai in cosa sbagli, secondo me?
– dimmi.
– tu confondi quattro moine per una presa di responsabilità.
– e perchè non dovrebbe essere così?
– quattro è diverso da uno.

102.

– ho trovato la persona perfetta, quella che soddisfa tutti i miei desideri.
– scommetto che ha il tuo stesso numero di telefono.

101.

– ho fame.
– non mangerai, sei in punizione.
– ah sì!? e che ho fatto?
– tu niente, la colpa è mia.
– e poi dicono che l’intelligenza sta nel cervello.

100.

– non è normale che a 14 anni veda dei siti porno, io a quell’età non lo facevo mica!
– già, solo perchè non avevi internet.

99.

novantanove.
– eh.
novantanove.
– e allora?
– niente, è che novantanove non lo avevo mai scritto.

98.

– voglio fare un’apostasia.
– ah sì? e da quando seguivi una religione, tu?

97.

– scaverò più a fondo, perchè le tue argomentazioni sono speciose ed io voglio controbatterle.
– e se non troverai nulla?
– scaverò ancora più a fondo.
– e se nonostante questo non troverai ancora nulla?
– vorrà dire che io avrò toccato il fondo e tu avrai ancora le tue argomentazioni del cazzo.
– non fai prima a cambiare le tue?