Dialoghi Surreali con uno gnomo beffardo

51.

– odio chi parla di me.
– chi parla di te?
– io.

50.

– lo controllo da stamattina, ma lo trovo sempre vuoto.
– è evidente che è impegnata a fare altro e che se ne fotte allegramente.
– forse un articolo sarebbe stato più appropriato.
– lo dici solo perchè ti piacciono le cose articolate.
– ma se sono troppo semplici poi non c’è gusto.
– e allora taci e non rompere.

Pubblicità

49.

– ho paura a dirti che ti amo.
– ma puoi farlo, piccola, puoi farlo. devi solo prendere il numerino ed attendere in sala d’aspetto il tuo turno.
– mancano poche ore, ma non credo proprio lo farò.

[invece si siede ed accende una sigaretta]

48.

– sei il miglior notaio che conosco. onesto e che mette tutte le clausole in grande.
– lo faccio perchè è il mio cuore ad essere grande.