Dialoghi Surreali con uno gnomo beffardo

44.

– come si sublima un sentimento d’amore?
– evitando di piangere quando finisce.

43.

– mi hai mandato un sms vuoto.
– volevo dirti cosa provo per te.

42.

– oggi mi sento demotivata.
– ma se non devi fare niente.
– appunto.

41.

– vorrei che tra te e me ci fosse amore perenne.
– e che namore sia.

40.

– mi hai mai amato?
– no.
– almeno sono la più bella?
– nemmeno.
– ma allora che ci sto a fare con te?
– sei la mia amica.

39.

– come faccio a scoprire qual è il vero colore di un camaleonte?
– poggialo sul vuoto.

38.

– piccola, tu mi inspiri troppo.
– ispiri, vorrai dire.
– no no, inspiri, con la enne. cerchi invano di trattenermi dentro di te e fai solo fatica.

37.

– buongiorno, vorrei comprare un po’ di autostima, grazie.
– secondo me non è in grado.
– lei dice? guardi che ho i soldi.
– non è una questione di soldi, lei non riuscirà a portarla via perchè è troppo pesante.
– ma magari fuori troverò qualcuno che mi aiuterà.
– qualcuno che aiuterà proprio lei!? ma non mi faccia ridere.

36.

– s’i fossi acqua..
– ti metterei in un bicchiere.
– s’i fossi foco..
– ti terrei in un camino.
– s’i fossi terra..
– per catturarti basterebbe un vaso.
– mi spiace piccola, io però sono aria.
– che sfiga, cazzo.

35.

– cosa c’è di più bello di una storia d’amore?
– due storie d’amore.
– in contemporanea?
– sì.
– ma non è bello per le altre due, però.
– come sai, la bellezza è soggettiva.